Chi soffre di mal di schiena dovrebbe porre un attimo di attenzione ai capi che indossa. E sì, perché secondo un’indagine condotta dall’Associazione dei chiropratici britannici, indossare jeans molto attillati, scarpe aperte, gioielli piuttosto pesanti ma anche portare borse enormi oppure cappotti grandi con cappucci di pelo potrebbe contribuire non poco a scatenare il mal di schiena e altri tipi di disturbi muscolo-scheletrici. Basta pensare a quali conseguenze possono avere sulla postura oppure sulla mobilità per capire che il fenomeno non dovrebbe essere sottovalutato.

Per quanto riguarda i jeans attillati (ma il discorso vale per qualsiasi capo molto attillato e quindi stretto) ad esempio, questi possono compromettere il movimento della camminata e incidere su ginocchio, anca e fondoschiena, tutte parti del corpo che costrette in abiti attillati non si muovono più come dovrebbe essere naturale che facessero. Stesso discorso vale per i capi molto pesanti e ingombranti. Ebbene, secondo l’indagine svolta, il 73 per cento delle donne intervistate ha riportato di avere avuto mal di schiena e solo il 28 per cento sapeva che la colpa era da addebitare ai capi di abbigliamento indossati ma ciò nonostante non aveva preso in considerazione la cosa.

E se spesso vengono incolpati i tacchi quando si tratta di mal di schiena, le scarpe aperte e basse non sarebbero da meno se indossate troppo spesso e troppo a lungo. L’ideale, infatti, dovrebbe essere rappresentato da scarpe allacciate davanti e che riescono a tenere il piede ben fermo.