Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine, essere magari con la pancia sarebbe ben più pericoloso dell’essere obesi. La pancia su un corpo magro comporterebbe infatti tutta una serie di gravi patologie, molte di più rispetto a chi è invece geneticamente sovrappeso e persino obeso.

Il rischio di morte che corrono gli uomini magri con la pancia sarebbe addirittura doppio rispetto alle altre casistiche mentre per le donne la percentuale sarebbe maggiore di una volta e mezza in più.

Francisco Lopez-Jimenez, che lavora presso la divisione di cardiologia presso la Mayo Clinic nel Minnesota e che è uno degli autori dello studio, spiega che altre ricerche avevano in precedenza già evidenziato come l’ampia massa adiposa a livello dell’addome (il cosiddetto girovita) sia potenzialmente in grado di far correre rischi maggiori per quanto riguarda diabete, ictus, malattie coronariche e altri problemi cardiovascolari. Lo studio effettuato adesso però, per la prima volta, sarebbe in grado di quantificare il rischio di morte prematura.

Il motivo per cui i magri con la pancia correrebbero rischi maggiori rispetto a chi è geneticamente in sovrappeso oppure obeso è dovuto al fatto che il grasso addominale viene preso in prestito dal fegato, che lo trasforma così in colesterolo che poi può confluire nel flusso sanguigno e iniziare ad accumularsi nelle arterie. Questo processo può condurre a sviluppare ictus o infarti ma anche diabete e tutta una serie di altre malattie che sarebbe molto meglio evitare.