Il magnesio è un minerale fondamentale per il benessere dell’ intero organismo. Esso è infatti implicato in numerose funzioni, tra cui la formazione delle cellule che compongono le ossa, la sintesi delle proteine del DNA, la trasmissione degli impulsi ai muscoli ed è legato all’ attività della pompa sodio/potassio. Il magnesio interviene inoltre nella coagulazione sanguigna e nel metabolismo di lipidi, proteine e glucidi, permettendo la produzione di energia. Favorisce infine il mantenimento di un Ph equilibrato nel sangue, svolge un’ azione vasodilatatrice e regolarizza l’ attività nervosa, influendo positivamente sugli stati d’ animo.

Buoni livelli di magnesio sono dunque importanti per contrastare stati d’ ansia, stress e irritabilità, ma anche per prevenire stati di stanchezza cronica (grazie alla sua azione energizzante) e crampi muscolari. Il cuore, in particolare, è poi uno degli organi più strettamente correlati all’ azione del magnesio, responsabile della contrazione e del rilassamento del muscolo cardiaco. Questo minerale aiuta inoltre il corpo a metabolizzare i carboidrati, influenzando positivamente i livelli di insulina. E’ poi utile in caso di attacchi d’ asma frequenti e per risolvere disagi legati allo stress, come colon irritabile, tensioni muscolari, dolori alla testa, tachicardia e crampi addominali; favorisce la corretta funzionalità intestinale; migliora il processo digestivo; migliora l’ assimilazione di calcio, fosforo e potassio e sostiene la memoria, favorendo l’ apprendimento.

Carenze di magnesio possono, al contrario, influire negativamente sull’ umore e causare stanchezza cronica, nervosismo, vertigini, crampi, spasmi muscolari e la comparsa di macchie bianche sulle unghie.

Nonostante le numerose proprietà, un sovradosaggio di magnesio può dar luogo ad effetti collaterali che includono sintomi quali nausea, diarrea, crampi allo stomaco, perdita di appetito, debolezza muscolare, difficoltà respiratorie, ipotensione, stati confusionali e battiti cardiaci irregolari. A corretti dosaggi, l’ assunzione di magnesio non presenta invece particolari controindicazioni o effetti collaterali, se non un blando effetto lassativo.