In caso di lombosciatalgia di norma si procede con l’assunzione di antinfiammatori per alleviare il dolore e migliorare di conseguenza la vita del paziente.

Esistono, però, anche diverse pratiche riabilitative che hanno avuto ottimi risultati in pazienti affetti da lombosciatalgia, come ad esempio esercizi per sostenere la schiena, correggere la postura, irrobustire la muscolatura e migliorare la flessibilità del rachide.

Spesso alla base di una lombosciatalgia c’è un’ernia e in questo caso ci si può avvalere anche delle tecniche dei fisioterapisti, degli osteopati o dei chiropratici.