Attenzione ai propri spazzolini, una ricerca recente ha dimostrato come vi sia una buona possibilità che questi siano un covo di materie fecali. La stessa, condotta della Quinnipiac University, in Connecticut, e presentata all’American Society for Microbiology, ha infatti dimostrato come vi sia una probabilità pari al 60% che questi siano coperti di coliformi fecali, ovvero dei batteri a forma di bastoncello che si trovano nelle feci umane e che possono raggiungere il proprio spazzolino tramite l’aria, anche semplicemente tirando lo sciacquone.

Analizzando 135 spazzolini da denti delle persone che condividono un bagno – con una media di 9,4 occupanti ciascuno – è emerso come almeno il 60% di questi siano appunto contaminati da feci, il cui 80% però non proviene dall’organismo del suo proprietario. Ciò che preoccupa non è tanto se questi arrivano dal proprio organismo, quanto se il proprio spazzolino sia contaminato da materiali fecali di altre persone e che quindi contengono batteri, virus e parassiti che non fanno parte della propria flora. Nel caso in cui si condividesse il bagno con altre persone, infatti, arriverebbe a 80 la percentuale del materiale fecale presente sullo spazzolino che non appartiene a noi.

La preoccupazione principale” ha spiegato infatti una studente dell’Università, Lauren Aber, “non è la presenza della propria materia fecale sul proprio spazzolino da denti, ma piuttosto quando uno spazzolino è contaminato con materia fecale di qualcun altro, che contiene batteri, virus o parassiti che non fanno parte della propria flora“.

Come fare, quindi, per cercare di contaminare il proprio spazzolino? Coprirlo con il suo tappino in plastica? Sbagliato. La ricerca, infatti, ha dimostrato come questi siano anche peggio del lasciare i proprio spazzolino all’aria aperta in quanto risulta essere un ambiente perfetto per il proliferare dei batteri in quanto le setole non hanno la possibilità di asciugarsi propriamente, lasciandole quindi umide. La cosa migliore sarebbe quella di posizionare i propri spazzolini lontani dai sanitari così da evitare eventuali schizzi o, ancora meglio, prendere l’abitudine di abbassare l’asse del WC prima di tirare lo sciacquone.