Altri due siti assolutamente da evitare a causa dell’elevatissimo inquinamento dell’acqua sono il fiume Yamuna, in India, nell’area di Nuova Delhi, ed il lago Chaohu, nella provincia di Anhui in Cina.

IL FIUME YAMUNA

A prima vista si può solo scorgere una distesa di schiuma galleggiante, solida e dall’aspetto di una nuvola solida che ricopre la superficie invisibile dell’acqua. Poi giunge qualche elemento che fa capire che si tratta di un fiume. Purtroppo non è un fenomeno naturale ma l’altissima concentrazione di agenti inquinanti sul fiume Yamuna, che si estendono a vista d’occhio. Nuova Delhi, la capitale dell’India, produce 1.892.706 litri di rifiuti non trattati che riversa ogni giorno nel fiume. Inutile dirvi che non è l’ideale per farci il bagno…

IL LAGO CHAOHU

Se riuscite a immaginarvi una melma verde della consistenza di una vernice, potete dare una forma alla superficie del lago Chaohu ad Haifei, nella provincia cinese di Anhui. La melma verde che riempie tutto il lago è un’alga che sta invadendo anche altri corsi d’acqua e laghi in Cina, e che prolifera a causa dell’inquinamento. La bonifica è già costata al governo cinese qualcosa come 8.000.000.000 di dollari.