Ecco due corsi d’acqua che hanno avuto una sorte comune a causa dell’inquinamento umano: il fiume Citarum ed il fiume Buriganga.

IL FIUME CITARUM

Secondo il quotidiano inglese The Guardian, la rapida crescita della popolazione negli ultimi 20 anni ha portato oltre 5 milioni di persone a vivere nelle aree che circondano il fiume Citarum, nell’Ovest di Java, in Indonesia. E insieme a questa crescita della popolazione è arrivata anche un’inondazione di rifiuti e liquami dalle case umane, insieme ai rifiuti industriali, che si sono riversati nelle acque del fiume.

Oggi, chiunque venga in contatto con le acque del fiume è in serio pericolo. Un esempio tristissimo ma lampante di come non curandosi di danneggiare l’ambiente, l’ambiente poi finisca per danneggiare pesantemente la nostra salute e la nostra esistenza.

IL FIUME BURIGANGA

Circa 4 milioni di persone a Dhaka, la capitale del Bangladesh, sono esposti quotidianamente ai rischi dell’inquinamento dell’acqua. Gli scarti chimici dei mulini e delle industrie, i liquami delle fogne cittadine, i rifiuti degli ospedali, la spazzatura, la plastica e nonché i carburanti e gli olii sono solo alcuni degli inquinanti che finiscono nel fiume Buriganga. E dire che c’è anche chi ci si fa il bagno…