La laringite è la condizione di infiammazione della laringe, la parte della gola preposta all’emissione di suoni, sede delle corde vocali. È caratterizzata da una sensazione di secchezza e bruciore, da tosse secca e stizzosa, da modificazioni della voce, che vanno da una lieve raucedine alla completa perdita temporanea della voce. Generalmente si presenta in forma acuta in seguito a un’infezione virale o batterica; spesso si accompagna alle cosiddette malattie da raffreddamento. Tutte le laringiti croniche possono conseguire a ripetuti episodi infiammatori acuti. Ecco alcuni rimedi naturali per combattere la laringite.

CHE FARE IN CASO DI LARINGITE

Se la laringite è dovuta all’inalazione di elementi irritanti, come ad esempio il fumo, occorre evitare l’esposizione a queste sostanze. Nel caso di laringite acuta, si deve cercare di parlare il meno possibile, lo stretto indispensabile. Mantenete la stanza calda a una temperatura uniforme, con un buon grado di umidità: per questo è utile mettere un umidificatore. Nel caso in cui la laringite si presenti con la febbre, è indicato il riposo a letto.

LE ERBE CHE AIUTANO

Preparate una tisana con 2 cucchiaini di camomilla e 1 cucchiaino per ciascuna delle seguenti erbe: erisimo, tiglio, altea, arancio (foglie), eucalipto. Versate sulle erbe mezzo litro di acqua bollente. Lasciate riposare per 20 minuti. Filtrate e aggiungete il succo di 1 limone. Bevete e fate gargarismi durante il giorno, senza zuccherare. Abbinate alla tisana 1-2 capsule di echinacea e una caramella alla propoli per dare sollievo. Sono utili anche le nebulizzazioni al cavo orale con uno spray alla propoli.

INTEGRATORI

  • Vitamina C, 500 mg al giorno. Favorisce una più rapida guarigione.

RIMEDI OMEOPATICI

Per l’afonia (mancanza di voce) che si aggrava parlando e alla sera: Phosphorus 9CH, 5 granuli 3 volte al giorno, sino al miglioramento. Per gonfiore e rossore della laringe con dolore intenso, o se il dolore e la tosse passano respirando vapori, e la voce è stridula: Hepar sulphur 15 CH, 5 granuli 1 volta al giorno, fino al miglioramento dei sintomi.

Se si ha afonia con sensazione di gonfiore, tipica dei cantanti o di chi fa molto uso della voce, si ha la sensazione di gonfiore o di scheggia e ferita nella gola: Argentum nitricum 5CH, 5 granuli ogni ora fino al miglioramento. Per l’afonia di origine virale, che si aggrava appena svegli, sensazione di fuoco, migliorata da bevande ghiacciate: Causticum 7CH, 5 granuli 3 volte al giorno, sino al miglioramento.

Per la laringite con tosse stridula e catarro, che migliora bevendo bevande calde, e se la tosse si manifesta dopo l’esposizione al freddo: Sambucus nigra 5CH, 5 granuli ogni 10 minuti, sino al miglioramento della sintomatologia.

AROMATERAPIA

Praticate dei sulfimigi arricchiti con alcune gocce di olio essenziale (in particolare 2-5 in un catino di acqua bollente) di timo, salvia, eucalipto oppure lavanda.

[Attenzione: I rimedi naturali e omeopatici indicati in questi articoli non sono da intendersi come cure medicinali: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]