Per il cane, l’alimentazione è un regolatore del comportamento: uno stesso alimento, servito nella stessa ciotola, nello stesso posto, alla stessa ora è una garanzia di equilibrio psicologico. Il gatto, animale cacciatore individuale, deve avere il libero accesso al suo cibo, facendo così una ventina di piccolissimi pasti nella giornata e durante la notte.
Si capisce meglio come sia impossibile nutrire bene il proprio animale se gli si prepara un’alimentazione simile all’uomo, che non sarà abbastanza cotta per lui, troppo ricca di glucidi, non adatta alla sua condizione o alla sua morfologia.

I NOSTRI VIZI CHE DANNEGGIANO GLI ANIMALI
Vale lo stesso discorso per tutti quei piccoli piaceri che ci concediamo e che offriamo anche a lui, perché gratificano tanto noi stessi. Un pezzo di cioccolato (in dosi elevate può risultare dannoso per il cane), un pezzo di zucchero, un pezzetto di groviera (30 grammi di groviera corrispondono al terzo dei fabbisogni alimentari di energia di un piccolo cane), un pezzettino di pace, tutti questi piccoli vizi sbilanciano la razione perfettamente equilibrata calcolata da uno specialista della nutrizione animale. Squilibri che posson provocare dei disordini intestinali, e danneggiare poco alla volta la salute dell’animale.
Viziare il proprio cane o il proprio gatto può essere quindi un’arma a doppio taglio. L’affetto nutrito per un animale non deve implicare dei comportamenti alimentari contro natura. È importante informarsi e avere le idee chiare su cosa sono i nutrimenti e i loro ruoli per il cane o il gatto, e sulle vere fonti di benessere e di salute per lui. Questo chiarimento si rivela sempre più necessario.

LA RESPONSABILITA’ DELLA SALUTE DEI NOSTRI ANIMALI
Necessario poiché la scienza della nutrizione, se la si vuole capire, richiede un po’ di attenzione. Necessario poiché non è leggendo le confezioni che si ha una visione chiara della nutrizione. Codificati da normative amministrative, caratterizzate a volte dallo sfruttamento delle proiezioni di sentimenti e comportamenti umani, le scatolette e i sacchi sono a volte difficili da decifrare. È per questo che alcune astuzie permettono di scegliere meglio l’alimentazione adatta ai veri fabbisogni di ogni animale.
Quando si accoglie un cane o un gatto a casa propria, ci si assume contemporaneamente la responsabilità del suo benessere e della sua salute. Questa responsabilità necessita che si impari a conoscerli veramente.

By Sonia