Per quelli di voi che amano mangiare le bistecche ogni tanto, ecco l’ennesima brutta notizia per l’ambiente. La carne è infatti uno dei prodotti maggiormente dannosi per l’ambiente, praticamente uno spreco di risorse non proporzionato ai benefici che ne si traggono.

La carne animale, infatti contiene quella che gli scienziati definiscono “l’acqua nascosta”. Cos’è l’acqua nascosta? Si tratta dell’acqua che viene impiegata per la produzione di quel bene, e che non è contenuta direttamente nel bene. Per capirci, una fiorentina di circa mezzo chilo di peso, per essere prodotta, richiede circa 1800 galloni d’acqua (6813 litri), più del triplo dell’acqua che serve per produrre mezzo chilo di pollo o di maiale.

Insomma, pensateci su… la prossima volta che vi viene voglia di mangiare una bella bistecca, pensate se vale tutta quell’acqua. Come in tutte le cose, la misura rende tutto più gradevole… anche le bistecche. Mangiatene con moderazione!