La labirintite è una patologia che colpisce la zona interna dell’orecchio, chiamata appunto “labirinto”, il quale tende ad infiammarsi e a creare parecchio disturbo. Generalmente, quando si soffre di labirintite, tra i primi sintomi a comparire sono i problemi di equilibrio.

Le cause più comuni che fanno scaturire questo problema, assolutamente da non sottovalutare, sono: un trauma cranico, così come un semplice batterio infettivo oppure grande quantità di stress. E’ bene sapere che questa patologia, seppur non gravissima, se trascurata, potrebbe arrecare più danni del previsto alla nostra salute.

Altre cause che possono contribuire al generarsi della labirintite sono: infezioni alle vie respiratorie, affaticamento oppure in seguito all’assunzione di dosi eccessive d’alcol.

Ma quali sono i sintomi che permettono di riconoscere la labirintite?

Come detto prima, la grande sensazione di vertigine e perdita di equilibrio sono i primi sintomi che si manifestano: questo perché le informazioni che arrivano al cervello dal sistema vestibolare sono completamente errate, e quindi il senso dell’equilibrio, se così può esser definito, viene a mancare.

Un secondo sintomo è quello che colpisce l’orecchio ed il senso dell’udito: il paziente potrebbe infatti sentire continui fischi o ronzii anche se vi è silenzio assoluto, e potrebbe avere difficoltà nel sentire quello che gli viene detto da altre persone.

Infine, l’ansia potrebbe essere il sintomo finale che colpisce il paziente: ansia, tremore e palpitazioni sono tutti sintomi di una possibile labirintite.

Una labirintite trascurata il danno peggiore riguarderebbe il deficit dell’udito causato dal danneggiamento del labirinto, divenendo in alcuni casi persino sordi.

photo credit: aldoaldoz via photopin cc