La dentizione è l’eruzione della prima serie di denti (denti da latte) nel lattante e nel bambino piccolo. La comparsa di un nuovo dente che erompe attraverso la gengiva può indurre un disagio che rende il bambino irritabile e più propenso al pianto, talvolta svogliato nei confronti del cibo e irrequieto durante la notte. Per aiutarlo si può applicare un gel sulla gengiva,  somministrare del paracetamolo liquido o il rimedio omeopatico Chamomilla. Il piccolo può trovare sollievo mordendo un anello da dentizione freddo o altri oggetti.

I SINTOMI DELLA DENTIZIONE

Nel lattante e nel bambino piccolo:

  • salivazione intensa
  • pianto
  • arrossamento delle gote
  • rossore e gonfiore delle gengive nel punto in cui erompe il dente
  • svogliatezza durante i pasti

LE CAUSE

La dentizione ha inizio generalmente intorno al 6º mese di età e si completa entro i 3 anni. Questi primi denti da latte (decidui) saranno poi sostituiti dalla dentizione permanente, che si completa nel 2º decennio di vita. Quando si sviluppa la radice, il dente erompe dalla gengiva provocando dolore, non tanto nel caso degli incisivi, quanto dei canini e dei molari.

COME AIUTARE IL BAMBINO

Misure utili per alleviare il dolore e il disagio causato dalla comparsa dei primi dentini:

  • Dare al piccolo un oggetto duro e freddo da mordere, per esempio un anello da dentizione (non va messo nel congelatore!). Gli si può anche dare da rosicchiare della verdura, per esempio un gambo di sedano mondato.
  • Applicare sulle gengive del piccolo gel odontoiatrico specifico medicato con un anestetico. Può essere efficace anche massaggiare semplicemente la gengiva, senza l’uso di alcun prodotto.
  • Se il bambino ha più di 3 mesi, gli si può somministrare, su consiglio del medico, del paracetamolo liquido (ai lattanti non si può somministrare aspirina perché comporta rischi di sindrome di Reye).
  • Tenergli il viso, perché la salivazione abbondante può causare un’eruzione cutanea, e farlo bere molto per sostituire i liquidi persi.
  • Somministrargli un blando infuso a base di camomilla.
  • Fargli un bagnetto alla lavanda.

RIMEDI OMEOPATICI

Chamomilla È il rimedio omeopatico standard per i disturbi dovuti alla dentizione. Lo si può somministrare in granuli 6CH. Preparati con lattosio, sono leggermente dolci e risultano gradevoli al bambino, che non avrà problemi ad accettarli. Chamomilla È indicata quando il piccolo è molto infastidito che si lascia calmare solo dal movimento vigoroso: vuole essere curato in continuazione, prese in braccio e portato in giro, egli comincia a piangere non appena il movimento cessa.

Si frantumano 2 granuli 6CH di Chamomilla  e se ne somministra una piccola quantità del bambino, ponendola asciutta sulla lingua, almeno 10 minuti prima o dopo la poppata, 3 volte al giorno.