Le linee guida stabilite dalla nuova piramide alimentare spiegano chiaramente che, dei 150 grammi di cereali necessari ogni giorno, almeno la metà devono essere cereali integrali. I cereali integrali comprendono farina d’avena, pane integrale, riso integrale e cereali integrali. Ad esempio, una ciotola di farina d’avena per la prima colazione è costituita da due porzioni di cereali. Un panino per pranzo a base di pane integrale aggiunge due porzioni in più di grano e può rappresentare il fabbisogno totale per la giornata.

Allo stesso modo, soddisfare il fabbisogno di verdura è altrettanto facile: se si mangia una tazza di insalata a pranzo e a cena, si hanno quattro porzioni di verdura. Aggiungete mezza tazza di un altro vegetale e avete raggiunto il fabbisogno minimo giornaliero.
Per la prima colazione, bevete 120 grammi di succo di frutta, poi mangiate una mela o un’arancia per lo spuntino pomeridiano e avrete soddisfatto le vostre esigenze di frutta per la giornata.

L’obiettivo della nuova piramide alimentare è quello di aiutarvi a fare scelte alimentari intelligenti che si adattino al vostro stile di vita frenetico optando per i cibi più nutrienti.

La piramide alimentare ricorda anche a ciascuno di noi di guardare le dimensioni delle nostre porzioni e fare un po’ di esercizio e di attività fisica ogni giorno.