Semyon Kirlian era un elettricista russo. Nel 1939 Kirlian scoprì che un modo di produrre delle immagini del campo elettromagnetico che circonda il corpo umano. Questo metodo è da allora chiamato fotografia di Kirlian, conosciuta anche come effetto Kirlian.

COME OTTENERE UNA FOTOGRAFIA DI KIRLIAN

L’effetto Kirlian si può ottenere su specifiche parti del corpo, che solitamente sono i piedi o le mani, che vengono messi a contatto con una carica elettrica ad alto voltaggio e ad alta frequenza. La fotografia che si ottiene è l’interferenza che risulta nel campo elettromagnetico del corpo umano, e la traccia che viene lasciata può essere usata per identificare i punti di forza o di debolezza dell’energia del corpo umano. Da una fotografia di Kirlian è infatti possibile vedere dove l’organismo non è bilanciato e dunque se necessita di una correzione.

COSA DICE L’EFFETTO KIRLIAN

Grazie all’effetto Kirlian è possibile diagnosticare se l’organismo ha un un campo elettrmagnetico regolare e chiaro attorno alle mani o ai piedi, fattore che indicherà un organismo in buona salute. Un tracciato sottile o con dei “buchi” o irregolarità indicherà invece dei blocchi o dei disturbi da correggere. I terapeuti che usano l’effetto Kirlian sapranno interpretare questi disturbi ed andranno così ad intervenire sul paziente correggendone innanzitutto le abitudini alimentari e lo stile di vita, in modo completamente naturale.