Se avete mai navigato per il web o bazzicato sui social network, vi sarete sicuramente imbattuti in una delle vognette targate Bizarro, dei divertenti e fulminanti sketch che prendono in giro senza pietà i tic e le contraddizioni umane. Non a caso, Bizarro (il vero nome è Dan Piraro), nel suo sito web spiega qual’è la filosofia di vita che anima la sua arte ed il modo di vedere il mondo: Piraro è vegano e si schiera spesso e volentieri dalla parte degli animali. Anzi, non solo: Piraro li fa parlare e ci fa vedere il mondo COME gli animali.

Nella sua pagina web, non solo Piraro fornisce una spiegazione del suo essere vegano e a favore degli animali, ma fornisce – in una spiegazione chiara e concisa – tutta una serie di strumenti per informarsi sui danni che la carne produce sulla nostra salute. Non solo: nella sezione della sua arte dedicata agli animali, Piraro si spinge anche più in là e si pone una domanda fondamentale, che nella sua semplicità mette in discussione un pilastro antropologico e scientifico del quale tutti noi siamo più o meno convinti (per il semplice motivo che sin da piccoli ci hanno psiegato che è così): l’uomo è un animale carnivoro?

Per tentare di rispondere a questa domanda, Piraro porta dei semplici dati medici e scientifici e li mette dentro a un cartoon disegnato da lui, nel quale un maiale ci spiega perché siamo più simili a lui che non a un lupo o a una faina. Qui lo potete vedere e, se conoscete abbastanza l’inglese, lo potete anche spiegare ai vostri bambini:

http://www.bizarro.com/videos/mov/VeganVideoWeb.mov

Se non conoscete l’inglese, vi spiegheremo il contenuto nei prossimi articoli. E’ un punto di inizio per cominciare a riflettere su alcune errate convinzioni che però influiscono sui nostri comportamenti alimentari e indeboliscono la nostra salute.