Il metodo “dieta molecolare” applicato al controllo dell’ipertensione arteriosa si basa sulla conoscenza delle molecole nutrienti negli alimenti, superando il vecchio metodo basato sulle calorie giornaliere. Le principali molecole alimentari sono: carboidrati, proteine, ricchi di, vitamine, minerali, acqua e fibra alimentare. La qualità molecolare degli alimenti, cioè la loro diversa composizione in principi nutritivi, condiziona metabolismo cellulare, il profilo ormonale e il livello della pressione arteriosa di una persona. Questa dieta allo scopo anche di recuperare il miglior peso forma.

I PRINCIPI DELLA DIETA MOLECOLARE

Il metodo proposto è articolato su 4 giorni “proteici” caratterizzati da 1 maggiore dose giornaliera di proteine e da una dose contenuta di carboidrati. I giorni “proteici” al fine di scaricare il fegato di glicogeno e di trigliceridi, condizione primaria per una riattivazione metabolica dell’intero organismo e per “bruciare-ossidare” l’eccesso di massa grassa corporea, garantendo così una adeguata nutrizione alle cellule cutanee, con un controllo del glucosio. Il 5º giorno è caratterizzato da una riduzione della dose di proteine con un aumento della dose giornaliera di carboidrati e viene chiamato “giorno glucidico”. Questa maggiore dose glucidico ha lo scopo di “ricarica metabolica” di glicogeno del fegato e dei muscoli.

La dieta dura 5 settimane, ma può essere ripetuta nel tempo, sempre mantenendosi sotto il controllo del proprio medico di famiglia.

IL DECALOGO DELLA DIETA MOLECOLARE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE

  1. Buon consumo di cereali interi e derivati.
  2. Ogni giorno mangiare almeno 3 porzioni di frutta e di verdura La ricotta.
  3. Consumare legumi almeno 2 volte alla settimana.
  4. Limitare il consumo di ogni tipo di carne rossa e bianca
  5. scegliere il pesce almeno 3 volte alla settimana.
  6. Consumare la E, latticini e formaggi magri o poco grassi.
  7. Mangiare 2 uova settimana.
  8. Usare pochi grassi raccoglimento, preferendo l’olio extravergine di oliva.
  9. Limitare il consumo di zucchero, uomini e bevande zuccherate.
  10. Ridurre con decisione il sale da cucina e i prodotti alimentari contenenti sodio.