Dalla Harokopio University di Atene arriva l’ennesima conferma sul fatto che la dieta mediterranea possa rappresentare una delle migliori scelte alimentari per restare in buona salute e per far abbassare la percentuale di rischio di incorrere in tutta una serie di patologie, anche molto serie. Da tempo ormai la dieta mediterranea viene accostata ad un corretto modo di indirizzare la propria strategia alimentare. Negli ultimi tempi anche Barry Sears, inventore della celebre Dieta Zona, ha previsto un’evoluzione in chiave “mediterranea” della stessa, definendola, appunto, Zona Mediterranea (per scoprire tutti i dettagli clicca qui).

Tornando allo studio dell’università greca cui si accennava all’inizio, sembra che essa abbia confermato come la dieta mediterranea sia alquanto preziosa per rilasciare effetti benefici sull’organismo e sulla salute in generale e che essa sia preziosa anche e soprattutto per far diminuire il rischio di contrarre malattie cardiache.

Dieta mediterranea contro le malattie cardiache

Sembra che seguendo un regime alimentare impostato sui canoni della vera dieta mediterranea si possa contribuire a far calare il rischio di incorrere in episodi di infarto, ictus e di malattie cardiocircolatorie in generale. I ricercatori sono arrivati a questa conclusione analizzando un campione di duemilacinquecento volontari, di età compresa tra i 18 e gli 89 anni, e le loro abitudini alimentari, andando poi a confrontare i dati con la frequenza di episodi di infarti e ictus.

Stando a questi dati finali, i ricercatori hanno scoperto che i soggetti che seguivano un regime alimentare impostato sui principi della dieta mediterranea potevano beneficiare di un 47 per cento in meno di probabilità di sviluppare malattie cardiache e quindi di vivere di più e meglio.