In inverno si può mangiare di più perché l’organismo ha bisogno di maggiori quantità di calorie, in modo tale che possa sopportare con minor peso le temperature più fredde e più rigide. Mangiare di più, privilegiando alimenti più ricchi, sarebbe un ottimo modo per mantenere viva l’efficienza degli apparati. Ad affermarlo è anche la dottoressa Serena Missori che ad AdnKronos Salute ha illustrato alcuni utili consigli per affrontare il gelo dell’inverno anche dal punto di vista dell’alimentazione.

Oltre a mangiare di più, privilegiando cibi che offrono un quantitativo superiore di calorie (questo non vuol dire però che i cibi non debbano essere sani e di buona qualità), la nutrizionista ricorda anche che seppur in inverno, è sempre necessario idratare l’organismo bevendo molti liquidi (acqua soprattutto ma anche tisane e decotti).

Fra gli alimenti da privilegiare maggiormente, in inverno, vi sarebbero dunque cibi molto più sostanziosi del solito. Quali? Zuppe di cereali integrali, ad esempio, ma anche cavolfiore, broccolo, frutta secca, brodo vegetale o di carne di pollo. Senza dimenticare spezie come rosmarino, zenzero o condimenti quali aglio, cipolla e olio extra-vergine di oliva.

Altro alimento di cui non privarsi in inverno: il miele, da consumare soprattutto al mattino, a colazione, per caricarsi di energia ma anche per mettere a riparo l’apparato respiratorio, messo a dura prova dal freddo. Da non dimenticare neppure la cioccolata calda, se di gradimento, che oltre a riscaldare e a dare più calorie, è anche buonissima da gustare.