Chi ha scelto la via dell’insalata per prepararsi alla prova costume può mettersi a dieta, disintossicarsi e contrastare l’invecchiamento al tempo stesso: basta scegliere il piatto di verdura giusta. Uno studio condotto in collaborazione con il dipartimento di Biologia vegetale ed ecologia dell’Università dei Paesi Baschi e con il CNR di Pisa, evidenzia infatti che la lattuga rossa è molto più reattiva nei confronti dei radicali liberi, rispetto alle altre varietà.

Frutta e verdura di colore rosso già si distinguono per le loro importanti proprietà anti-aging. La recente ricerca italiana aggiunge che “più la lattuga è rossa e più è veloce il suo effetto antiossidante e di reazione nei confronti dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e del danno cellulare che determina l’insorgere di numerose malattie”.

Nello specifico, la ricerca ha preso in esame tre varietà differenti di lattuga: la qualità a foglia verde conosciuta come Batavia, la Marvel of Four Seasons, dalla tonalità verde-rosso, e la Oak Leaf, dall’intenso colore rosso. Per analizzare il diverso comportamento chimico delle varie insalate è stato utilizzato un tipo di spettroscopia a microonde noto come ESR: sigla di Electron Spin Resonance. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

Maria Ranieri, ricercatrice presso l’ateneo pisano e coordinatrice dello studio, è comunque intervenuta in difesa della varietà verde precisando che “la diversa velocità nell’azione di contrasto dei radicali liberi non significa che alcuni antiossidanti siano preferibili ad altri. A seconda della loro solubilità nella matrice organica e alla diversa capacità detossificante, gli antiossidanti veloci, come le cianidine, sono capaci di reagire rapidamente con i radicali proteggendo le cellule dall’ossidazione, mentre quelli ad azione lenta, come i carotenoidi, possono comunque avere un’azione più prolungata nel tempo a livello del nostro organismo”.