Parliamo di integratori alimentari. Complice la loro diffusione anche in supermercati e farmacie, sempre più persone prendono integratori alimentari e soprattutto vitamine. Ma non sempre si sa come usarle, quante e quando prenderle e soprattutto quali effetti hanno sull’organismo.

COSA SONO LE VITAMINE?

Gli integratori alimentari di vitamine sono versioni sintetiche delle vitamine che si trovano naturalmente nei cibi. In generale, le vitamine sintetiche si comportano nell’organismo esattamente come quelle naturali, solo che le pillole sono concentrate e possono contenere una singola vitamina oppure composti di più vitamine, o anche vitamine più complementi (ad esempio, una vitamina addizionata di ferro o di calcio).

PERCHE’ LE VITAMINE SINTETICHE?

In un mondo perfetto, tutte le persone dovrebbero assumere le vitamine di cui hanno bisogno dai cibi che mangiano. In realtà pochissime persone mangiano in modo sano, e dunque da qui le carenze di una o più vitamine. Ci sono periodi della vita – come ad esempio la gravidanza – durante i quali potreste aver bisogno di vitamine e nutrienti aggiuntivi.

COME SI PRENDONO LE VITAMINE?

Le più conosciute sono le capsule o le pillole, ma il metodo migliore per assimilare le vitamine è in forma liquida. Esistono infatti delle boccette con il dosatore o il contagocce, che oltre ad essere pratiche sono anche migliori. Ma non dimentichiamo che esistono anche le vitamine spray, da spruzzare direttamente sulla lingua.

COSA ACCADE QUANDO SI INGERISCONO LE VITAMINE?

Le capsule, le pillole e le gocce vengono digerite esattamente come i cibi nel vostro stomaco, assorbite dall’intestino e trasportate nel sistema sanguigno fino a giungere alle parti del vostro corpo che hanno bisogno di esse. Gli spray invece tagliano il percorso attraverso la digestione e l’intestino e passano direttamente attraverso i tessuti della lingua nel sangue.

QUANTO DURANO LE VITAMINE?

L’effetto delle vitamine assunte per digestione (siano esse sintetiche o naturali) nell’organismo può variare. Le vitamine che si sciolgono nei grassi, come le vitamine A, D, E e K) restano immagazzinate nelle riserve di grasso e possono durare da pochi giorni fino a sei mesi, a seconda di quando il corpo le richiede e vengono allora utilizzate.

Quelle assunte in forma liquida invece sono assorbite istantaneamente e utilizzate direttamente a seconda di quanto l’organismo ne ha bisogno, e se sono in eccesso vengono eliminate quando andate in bagno. Questo significa, ad esempio, che avrete un costante bisogno di vitamine B e C.