Alcuni giorni fa vi ho parlato delle terapie dolci efficaci per l’insonnia. Ma l’insonnia può assumere aspetti diversi, aspetti che vanno trattati in modo specifico. Vediamo allora quali sono i rimedi naturali per tutti i tipi di insonnia: per chi ha difficoltà ad addormentarsi, per chi combatte contro i risvegli notturni ed i risvegli precoci.

SE AVETE DIFFICOLTA’ AD ADDORMENTARVI

Insonnia: rimedi fitoterapici

  • Valeriana: prendete 30 gocce di tintura madre, in poca acqua, poco prima di andare a dormire. È un’efficace cura contro le tensioni che impediscono l’addormentamento.
  • Tiglio: scegliete questa pianta se le tensioni, oltre all’insonnia, provocano anche stitichezza; i fiori di tiglio sono ricchi di mucillagine che aiutano l’intestino. Preparate un infuso, mettendo 2 cucchiaini di fiori in infusione per 10 minuti in una tazza di acqua calda.
  • Lavanda: mettete 2 gocce di olio essenziale sul cuscino del letto. Allontana i pensieri e favorisce un buon riposo.

Integratori

  • Melatonina, 1 compressa, con un po’ di acqua, 3/4 d’ora prima di andare a dormire. Aiuta a dormire senza essere un sonnifero.

Omeopatia

  • Coffea se l’insonnia è dovuta a continuo lavorio mentale.
  • Arnica quando i pensieri provocano insonnia e ci si sente a disagio nel proprio letto.
  • Aconitum se l’insonnia compare dopo un trauma che ritorna alla mente quando si è nel letto.

Tutti i rimedi vanno assunti alla 9CH, nella dose di 3 granuli, la sera poco prima di andare a dormire.

SE VI SVEGLIATE DI NOTTE…

Fitoterapia

  • Fiori di biancospino: regolano il ritmo cardiaco e riducono l’ansia. Ponetene un cucchiaio in una tazza d’acqua calda per 10 minuti, e bevete poco prima di andare a dormire.
  • Estratto di escolzia: contro l’insonnia e l’ansia, ne bastano 2-3 capsule prima di andare a letto.

Integratori

  • Nadh, 1 compressa al giorno con un bicchiere d’acqua abbondante e lontano dal pasto, per 1 mese. Riequilibra il meccanismo del sonno.

Omeopatia

  • Lycopodium se l’insonnia si manifesta in seguito a uno stato ansioso collegato dalla perdita di fiducia in se stessi.
  • Nux vomica se si manifesta con irritabilità e rabbia.

Assumete 3 granuli del rimedio prescelto alla 6 CH poco prima di coricarvi.

SE VI SVEGLIATE TROPPO PRESTO…

Fitoterapia

  • Passiflora: assumete 2 capsule di estratto secco a metà pomeriggio e 2 mezz’ora prima di andare a dormire.

Omeopatia

  • Bulbinum, perfetto per riequilibrare i naturali centri del sonno. Si assume alla 9CH, 3 granuli prima di andare a letto e altri 3 granuli al risveglio.

Fiori di Bach

  • Elm è adatto per chi si sveglia all’alba perché così oppresso dalle responsabilità e dagli impegni da pensare di non potersi permettere di dormire “troppo”. La dose è di 4 gocce, 4 volte al giorno.

[Attenzione: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]