L’ondata di freddo che sta invadendo lo Stivale in questi giorni aumenterà il rischio di malattie da raffreddamento: nei prossimi giorni, proprio per l”effetto gelo’, si stima infatti un aumento di circa il 20% dei casi di influenza, percentuale traducibile in almeno 10.000 italiani in più costretti a letto con febbre e dolori muscolari.

Il virus influenzale – spiega Fabrizio Pregliasco, ricercatore del dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università  di Milano – per diffondersi necessita di basse temperature protratte per diversi giorni. L’arrivo del gelo che sembra caratterizzerà  tutta la prossima settimana rappresenta dunque la condizione per la quale vi possa essere un aumento dei casi di influenza“.

Influnet, il sistema nazionale di sorveglianza epidemiologica e virologica dell’influenza, coordinata dal Ministero della Salute, stima i casi di sindrome influenzale in Italia rapportandoli all’intera popolazione italiana e afferma che, ad oggi, sono circa 56.000, per un totale di circa 228.000 casi a partire dall’inizio della stagione.

I più colpiti, come prevedibile, sono i bambini e gli anziani che devono adottare le dovute precauzioni evitando gli sbalzi di temperatura, adottando stili di vita adeguati, e provando ad aumentare le loro difese immunitarie anche con l’assunzione di rimedi naturali.

photo credit: Stéfan via photopin cc