La candidosi è la più comune infezione micotica (provocata cioè da funghi) che può colpire la cavità orale, pelle e mucose. La più frequente è quella vaginale. Le cause possono essere fattori locali, come umidità, macerazione cutanea, terapie, come l’uso prolungato di cortisonici o antibiotici, gravidanza, debolezza immunitaria. I sintomi sono eritema, fessure simili a ragadi, erosioni, prurito, bruciore e dolore.

CHE FARE IN CASO DI CANDIDOSI

Evitate di lavarvi più spesso: bagni e docce danno solo un sollievo temporaneo. Non usate prodotti per l’igiene profumati, deodoranti vaginali o biancheria sintetica, che possono peggiorare i sintomi del disturbo.

RIMEDI FITOTERAPICI

Utilizzate Clanedula officinalis, 40 gocce di tintura madre in 1 bicchiere di acqua tiepida precedentemente bollita, per applicazioni locali. Assumete Juglans regia, tintura madre, 30 gocce in acqua, 3 volte al giorno per inibire la crescita di batteri e funghi. Anche la tintura di malva è consigliata per gli sciacqui orali (mughetto). Come lavanda vaginale calmante, si consiglia di usare una soluzione di acqua (600 ml) e sale (1 cucchiaio).

INTEGRATORI

  • Aglio in capsule, 2 capsule 3 volte al giorno. Inibisce la crescita di organismi infettivi.
  • Colla di pesce, 2-4 perle al giorno. Contribuisce a rafforzare l’organismo.
  • Coenzima Q10, 100 mg al giorno. Migliora l’ossigenazione dei tessuti.
  • Fermenti lattici, 1 flaconcino al giorno. Rafforzano le naturali difese dell’organismo.

OMEOPATIA

Helonias 5CH è indicato per le affezioni dell’apparato genito-urinario femminile, nei casi di perdite abbondanti, bianche, albuminose. Assumetelo nella dose di 3 granuli 1-2 volte al giorno, fino al miglioramento. Sepia  9CH è indicata nelle infezioni dell’apparato genitale con leucorrea cronica irritante, micosi vaginali. Assumetene 2-3 granuli 1-2 volte al giorno, fino a miglioramento. Monilia albicans per le candidosi orali, cutanee o genitali, nelle micosi dopo terapia antibiotica. Un tubo monodose ogni settimana a dosi scalari di 9-12-15-30 CH.

AROMATERAPIA

Per il mughetto orale versate 3 gocce di olio essenziale di limone e una goccia di olio essenziale di malaleuca o di origano in mezzo bicchiere d’acqua; agitate bene prima di procedere con sciacqui da ripetere 3 volte al giorno. Per la candidosi vaginale inumidite l’estremità di un assorbente interno e versateci 3 o 4 gocce di olio essenziale di malaleuca o di origano; introducetelo e lasciatelo in loco per 1 o 2 ore. In alternativa, diluite le gocce di malaleuca in poco olio di calendula, applicandola alla sera e la mattina. Si consigliano infine bagni integrali ai quali aggiungerete 6 o 8 gocce sempre di malaleuca o  di origano.

[Attenzione: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]