Al via in Scozia il più grande impianto al mondo per la produzione di energia rinnovabile sfruttando la potenza del mare. Alstom e Sse Renewables hanno infatti annunciato di aver siglato un’intesa per la realizzazione della più grande centrale al mondo ad energia del moto ondoso, al largo della costa di Orkney in Scozia. Con il nuovo accordo, informa una nota, Alstom e Sse Renewables, primo produttore scozzese di energia marina, realizzeranno una società comune incaricata di sviluppare il progetto Costa Head, che avrà una capacità di produzione di 200 MW.

L’ENERGIA MARINA CHE MUOVERA’ LA SCOZIA
Le due società sottolineano che lavoreranno insieme “per dotare il sito”, posizionato a nord di Mainland, isola principale dell’arcipelago delle Orcadi, “di convertitori di energia del moto ondoso Aws-III, tecnologia che sarà garantita dalla società scozzese Aws Ocean Energy, nella quale Alstom ha acquisito una partecipazione del 40 % nel giugno 2011. “L’energia del moto ondoso -spiegano- è una risorsa di energia rinnovabile disponibile in tutto il mondo e costituisce una potenziale risorsa di produzione di elettricità stimata attorno a 200-300 gigawatt (Gw)”.

ENERGIA MARINA: UNA RISORSA ECONOMICA E RINNOVABILE
“Siamo molto lieti -commenta Jèròme Pèresse, presidente del settore Alstom Renewable Power- di annunciare la firma dell’accordo con Sse Renewables per il progetto di Costa Head, il più grande sito di recupero dell’energia del moto ondoso attualmente in fase di sviluppo”. “Una volta completato, -aggiunge Pècresse- esso contribuirà significativamente al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dal Regno Unito nel settore delle energie rinnovabili”.

MARE E VENTO COME RISORSE
“Questo progetto -conclude- pone Alstom in una posizione di avanguardia nel settore in forte crescita dell’energia marina, accanto alle nostre attività di produzione di energia eolica offshore e maremotrice”.