Per concludere, vediamo come ci si misura la circonferenza coscia e braccio, la circonferenza ombelicale e quella dei fianchi.

LA CIRCONFERENZA COSCIA

Le tre circonferenze della coscia, radice (all’altezza dell’inguine), mediana (a metà) e patellare (sopra il ginocchio), indicano il rapporto tra la massa grassa e muscolare. più alta è la differenza tra la radice della coscia e quella patellare e più è massiccia la presenza di grasso sottocutaneo con riduzione della massa grassa muscolare! Condizione da rimuovere, non solo ai fini estetici, ma soprattutto perché rivela una netta riduzione della massa magra muscolare con riduzione di cellule metabolicamente attive e diminuzione del metabolismo cellulare. In questo caso occorre programmare ed eseguire attività aerobica come cyclette, tappeto ruotante, step, bicicletta, corsa…

LA CIRCONFERENZA DEL BRACCIO

La circonferenza del braccio indica la presenza muscolare. Occorre eseguire esercizi di resistenza per incrementare la massa magra muscolare: pesistica o elastici o resistenze varie… quando si arriva a non riuscire più ad aprire il tappo di una bottiglia di acqua minerale vuol dire che gran parte della muscolatura delle braccia e delle mani è stata persa! E’ un grave indice di cedimento muscolare e connettivale, da recuperare velocemente.

CIRCONFERENZA OMBELICALE

Negli ultimi anni si è sempre più diffuso l’uso della circonferenza ombelicale, misurata all’altezza dell’ombelico, per la determinazione del rischio di malattia cardio-vascolare e sindrome metabolica. La circonferenza della vita (WC, Waist Circumference) è un indice del tessuto adiposo sotto cutaneo addominale. Essa è una componente standard della valutazione del soggetto in sovrappeso in regime della sua correlazione per il rischio di malattia e morte. Per gli uomini avere un valore pari o superiore a 98 cm è già un rischio aumentato, quindi è salutare avere una circonferenza ombelicale inferiore, quale indicatore di basso rischio. Superare il valore di 102 cm è decisamente un fattore di elevato rischio cardiologico. Per la donna il valore più indicato è avere circonferenza ombelicale inferiore a 85 cm: un valore superiore a 88 cm è un grave rischio per la salute. La donna in menopausa tende ad accumulare grasso addominale al pari dell’uomo, acquisendo tutti i rischi cardiovascolari e dismetabolici tipici del sesso maschile.

CIRCONFERENZA FIANCHI

La circonferenza fianchi (HC, Hip Circumference) è un indicatore  del tessuto adiposo sottocutaneo addomino – pelvico.