Prendiamo un semplice metro, misuriamo altezza e alcune circonferenze in centimetri, seguendo il protocollo antropometrico riportato qui sotto, e appuntiamo i valori in quella che è la nostra “carta di identità biologica”:

  • Altezza
  • Circonferenza collo
  • Circonferenza torace a riposo
  • Circonferenza torace espanso
  • Circonferenza polso
  • Circonferenza coscia
  • Circonferenza braccio
  • Circonferenza ombelicale
  • Circonferenza fianchi

ALTEZZA E METABOLISMO

L’altezza condiziona il metabolismo cellulare e quindi il peso corporeo. Avere un’altezza ridotta vuol dire possedere una minore massa magra muscolare, una struttura corporea più limitata che richiede meno energia rispetto a una persona più alta. Una persona bassa di statura dovrebbe decisamente mangiare meno rispetto ad una persona alta perché ha una composizione corporea diversa.

Quando ci si si siede a tavola l’altezza sparisce, tutti siamo uguali davanti al cibo, ma ciascuno conserva il suo corpo e il suo diverso metabolismo. ma anche con il passare degli anni si può avere la riduzione di centimetri di statura, anche in modo significativo. La causa più frequente è l’osteopenia e l’osteoporosi con riduzione della massa ossea. L’altezza delle singole vertebre, ma anche quella degli spazi intervertebrali, si riduce. Il risultato finale, oltre a perdere in altezza, è di avere un accentuato incremento della curvatura della colonna vertebrale, con una vistora cifosi (gobba dorsale), condizione che causa limitazione della ventilazione polmonare con alterazione del respiro e dell’ossigenazione.

CIRCONFERENZA COLLO

La circonferenza del collo, superiore a 42 cm nell’uomo e 40 cm nella donna, è responsabile del russamento e delle apnee notturne: contribuisce a collassare la faringe, obbligando a respirare solo con la bocca durante il sonno, producendo il classico, fastidioso rumore.

Russare è una malattia, non solo un disagio notturno. Chi russa riduce la sua ossigenazione, riduce alcuni ormoni, tende ad alzare la pressione arteriosa e ha una cattiva qualità del sonno. Ridurre la sua circonferenza è possibile perché l’adipe accumulato nel collo è il primo a ridursi con una corretta alimentazione.