Il grasso è la forma con la quale gli animali immagazzinano l’eccesso di energia. Le piante invece lo fanno in forma di olio e questo spiega perché il grasso animale – che è solido a temperatura ambiente – e l’olio – liquido – sono comunque legati. Il grasso è un grande problema in una società opulenta come la nostra, nella quale c’è una forte tendenza all’eccessivo consumo di cibi di tutte le categorie. C’era un tempo in cui essere grassi ovvero l’eccesso di peso e rassegna di opulenza e di benessere, erano tempi di carenza di cibo e di vita di duro lavoro fisico. Quei tempi sono finiti i nostri tempi hanno bisogni e realtà totalmente differenti, sebbene ancora sotto gli effetti del passato.

L’effetto principale del passato che ancora con noi, a che fare con la selezione naturale, il processo attraverso il quale alcuni tipi di individui, in questo caso alcuni tipi di metabolismo, furono favoriti e divennero dominanti nella popolazione. L’Italia era un paese prevalentemente agricolo e frequentemente ha passato periodi di carestie e quindi coloro che avevano una costituzione forte e un metabolismo lento arrivarono a dominare nella popolazione. Questa caratteristica, che una volta era un vantaggio, è ora diventato uno svantaggio infatti troviamo che proprio nelle classi più abbienti e benestanti che ci si può permettere di mantenersi magri, mentre la maggioranza della popolazione tende a portarsi in giro un po’ troppo grasso. I tempi sono davvero cambiati.

La questione naturalmente come liberarsi da questo grasso e come evitare di crearne di nuovo. Il fatto che coloro che tendono a mettere su peso facilmente, sono coloro che hanno metabolismo lento e forte, perché immediatamente capire che quegli individui hanno bisogno di seguire una dieta più semplice e di stare attenti al consumo di quei cibi che sono forme concentrate di energia: il grasso e l’olio.

Come il dottor Dean Ornish ha espresso nel brano del suo libro “Mangia di più, pesa di meno”, non è tanto una questione di calorie, quanto di qualità di calorie, in quanto quelle che vengono dal grasso e dell’olio tendono a creare facilmente grasso. Una dieta semplice, in questo caso, significa una dieta basata su cereali integrali, verdure e legumi in modo da garantire un equilibrio di sostanze nutritive e un minimo di grasso. Per molte persone significa anche mangiare di meno come quantità, fare più esercizio fisico e scegliere attentamente i tipi e le dosi di cereali e di verdure da utilizzare ci sono cereali che aiutano a sciogliere e a ridurre il grasso e il peso mentre altri che tendono a costruire il corpo. Ci sono verdure e tendono a rallentare il metabolismo mentre altre che lo accelerano e aiutano quindi a perdere peso.

Vedremo prossimamente quali sono e come vanno usati.