Il Transition Network Ltd. è stato fondato alla fine del 2006 con lo scopo di:

  • Ispirare
  • Incoraggiare
  • Sostenere
  • Facilitare la messa in rete
  • Formare

Segue una descrizione di alcuni dei progetti e delle novità che il Transition Network Ltd. intende mettere in piedi nell’arco dei prossimi 3 anni, per realizzare questi principi. Il Transition Network Ltd. se ne occuperà senza mai dimenticare che, dove possibile, sarebbe meglio che ciascuna azione o progetto fosse intrapreso dalle persone o dal gruppo più appropriato, ad un livello più locale possibile;

FORMAZIONE

Continuare a sviluppare e approfondire il Transition Training, aumentando la quantità e la qualità dei laboratori dedicati,
in tutto il Paese (per Transition Training intendiamo tutti i programmi di formazione fin qui sviluppati), formare squadre di istruttori di Transizione (Transition Trainers) in altre parti del mondo e fornire continuo sostegno agli istruttori già qualificati a formare.

COMUNICAZIONE

Migliorare radicalmente la messa in pratica del nostro principio “permettere la condivisione e creare network”, per esempio tramite miglioramenti della piattaforma web.

Media

  • Produrre ‘Il (Primo) film di Transizione’, un film sul concetto della Transizione, sviluppato tramite un processo collaborativo
  • Sostenere la nascita di una newsletter mensile, ‘Transition Network News’, che esiste già ma non è ancora una pubblicazione regolare. Sarà affiancata da un blog sul nuovo sito web, in cui ciascuna iniziativa verrà invitata a postare i propri successi, fallimenti, eventi e notizie.
  • Sostenere la pubblicazione di una serie di libri relativi a differenti aspetti della Transizione, ad esempio all’alimentazione, l’energia e così via. Le Guide della Transizione all’Alimentazione e al Denaro sono già in fase di sviluppo.
  • Ospitare, moderare ed editare la riscrittura collaborativa de ‘The Transition Handbook’ usando un sistema wiki, sulla base del libro originale, per arricchirlo di strumenti, storie, esperienze e punti di vista di tutta la rete di Transizione.

STRUMENTI

  • Strumenti per facilitare la stesura del Piano di Decrescita Energetica, presentazioni aggiornate ed esempi di eccellenza, creazione di un forum in cui ciascuno possa postare le proprie risorse, ad esempio articoli, cortometraggi, presentazioni che possano essere utili agli altri.
  • Traendo dalle esperienze di diverse Iniziative, elaborare mappe e diagrammi più chiari per rappresentare come le iniziative di Transizione possano evolvere nel tempo, come mettere assieme i 12 passi e alcuni dei diversi percorsi possibili.
  • Creare un registro online degli Oratori di Transizione

CONSULENZA

  • Creare un servizio di Consulenza di Transizione per offrire supporto alle attività imprenditoriali, fornendo servizi quali le Analisi di Vulnerabilità dalla Dipendenza dal Petrolio e le Analisi della Resilienza delle Attività Imprenditoriali, e sviluppando piani pratici per affrontare le relative criticità.

RICERCA

  • Promuovere e sostenere ricerche e valutazioni a livello nazionale e internazionale; in alcuni casi, istituire collaborazioni con le università.

EVENTI

  • Organizzare(nel RegnoU nito) raduni nazionali biennali, alternati ad Incontri Regionali di Transizione
  • Sostenere le nuove aree emergenti della Transizione organizzando eventi specifici, come il convegno “Transition in Cities” (Novembre ’08)

FORNIRE SOSTEGNO

  • Sostenere le organizzazioni nazionali e regionali di Transizione come descritto nei principi precedenti

CONTINUARE A…

Riflettere strategicamente sui cambiamenti del contesto nel quale le iniziative di Transizione crescono e si sviluppano e, quando necessario, rivedere le nostre pratiche e di conseguenza questo documento.

In poche parole, la funzione fondamentale del Transition Network Ltd sarà continuare ad agire da catalizzatore per il modello di Transizione.