I pesci sono stati i primi animali dotati di colonna vertebrale ad apparire sulla Terra. Contrariamente alle altre grandi classi di vertebrati, i pesci non sono 1 gruppo naturale essi comprendono infatti 4 classi, solo lontanamente correlate tra loro. Il tipico pesce respira attraverso le branchie, il corpo coperto di scaglie, si muove utilizzando le pinne ed è a sangue freddo. La maggior parte delle specie ed esclusivamente in acqua dolce nel mare, mentre 1 minoranza si muove tra i 2 ambienti.

I PESCI, DINOSAURI VIVENTI

I pesci vengono divisi in 3 gruppi: i pesci privi di mascelle (agnati, di cui si riconoscono 2 classi), i pesci cartilagini e pesci ossei (ciascuno dei quali formano 1 classe a se). Ogni gruppo appartiene a rami diversi dell’albero evolutivo.

Il 1º pesce comparve più di 500 milioni di anni fa, probabilmente come evoluzione di invertebrati dal corpo molle che si nutrivano per filtrazione dell’acqua. Come gli agnati attuali, questi pesci primordiali avevano 1 bocca rotonda, carnosa ed erano privi di mascelle (anche se provvisti di denti).

I primi pesci con mascelle mobili (che furono poi anche i primi animali ad averle) comparvero circa 440 milioni di anni fa. Noti come squali spinosi, loro mascelle si erano dalle arcate branchiali frontali, mentre la comparsa dei denti era legato allo sviluppo delle mascelle. La presenza di mascelle evidenti permise agli acantodi di nutrirsi di 1 ampia varietà di cibo. Possedevano inoltre svariate paia di spine nella parte inferiore del corpo, delle quali si sono poi evolute le pinne pari dei pesci attuali.

I pesci con scheletro cartilagineo (gli antenati degli odierni squali, razze e torpedini) comparvero per la 1ª volta circa 370 milioni di anni fa, e circa 50 milioni di anni 1ª era comparso 1 gruppo di pesci con 1 scheletro interno osseo. Si conoscono 2 gruppi principali di pesci ossei: quelli con pinne carnose supportate da fasce muscolari, e quelli con pinne raggiate supportate da strutture ossee. I pesci con pinne raggiate,  da cui quasi certamente si sono evoluti i primi vertebrati pericoli, diventarono il gruppo dominante, avendo sviluppato delle caratteristiche che li hanno resi nuotatori efficienti, da cui scaglie sottili, pinne flessibili e 1 coda simmetrica.