Grazie a fiori selvatici sgargianti, nel giardino si sente ronzare, cinguettare e l’aria è ricca di profumi. Invece i prati monotoni e poveri di specie non offrono le condizioni di vita adatte a piante e animali indigeni. Si può contribuire attivamente alla conservazione e alla promozione della biodiversità con delle semplici misure – sia in mezzo alla città sia in campagna – creando nuovi biotopi fiori selvatici. Tutto ciò a beneficio di molte specie di piante e d’insetti, come pure degli esseri umani, che in questi luoghi possono rilassarsi e osservare la natura da vicino.

Gli spazi vitali prossimi alla natura adatti a ospitare specie di animali e di piante indigene stanno diventano sempre più rari, soprattutto nelle aree urbana. I giardini seminaturali formando nuove superfici ecologiche preziose offrono molte possibilità per contrastare la scomparsa di questi biotopi. La creazione di un prato con fiori selvatici indigeni non richiede delle costruzioni impegnative. Una volta che il suolo è preparato in modo corretto, la semina e la cura risulteranno facilissimi. In questo modo si può contribuire a creare dei biotopi sostitutivi per molte specie animali e vegetali sempre più rare. La configurazione del giardino con dei prati di fiori selvatici non pone frontiere alla fantasia. Il lavoro viene ricompensato, davanti alla porta di caso potrete godere delle piccole e grandi meraviglie della natura.