Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Grenoble, uno tra i più importanti atenei francesi, coloro che ingeriscono cibi particolarmente piccanti presenterebbero un livello più alto di testosterone nel sangue.

Lo studio è stato condotto su 114 pazienti di sesso maschile, di età compresa tra i 18 e i 44 anni. A questi sono stati somministrati alcuni test e domande sulle abitudini alimentari, cercando di metterne in evidenza il comportamento. Ai partecipanti è stato quindi somministrato un purè di patate condito con una salsa al peperoncino piccante o con del comune sale da tavola. Misurando i livelli di testosterone nella saliva i ricercatori hanno scoperto che gli uomini con i livelli di ormone più elevati erano quelli che amavano di più il purè piccante, ma non solo. Tanto maggiore era il livello di testosterone nella saliva tanto maggiore era la quantità di salsa piccante che i partecipanti consumavano volontariamente e spontaneamente.

Ebbene, dallo studio, pubblicato sul numero di febbraio 2015 della rivista specializzata Physiology & Behavior, emerge che coloro i quali assumono spesso cibi ricchi di spezie e cibi piccanti presentano un carattere più forte ed un desiderio sessuale superiore: gli uomini che amano i piatti in cui viene aggiunto peperoncino sono gli stessi caratterizzati dai livelli più elevati dell’ormone maschile per eccellenza, responsabile dello sviluppo di una muscolatura possente, della forza, di una buona densità ossea e di pressoché tutte le caratteristiche tipicamente maschili che iniziano a svilupparsi dalla pubertà.

Alla base dell’associazione potrebbe esserci una sorta di circolo vizioso in cui livelli di testosterone elevati aumentano la preferenza nei confronti di cibi piccanti, il cui consumo aumenterebbe a sua volta i livelli di testosterone. Secondo un’altra ipotesi, invece, quella nei confronti del cibo piccante potrebbe essere una vera e propria attrazione. Studi condotti in passato suggeriscono infatti che il colore rosso e aggressivo delle salse al peperoncino potrebbe attrarre gli uomini con livelli di testosterone elevato. Infine, non è da escludere che chi cresce mangiando piccante si ritrovi con livelli di ormoni maggiori. Per il momento restano tutte ipotesi, ma la direttrice dello studio, Laurent Beague, dichiara soddisfatta: “si aprono nuovi scenari nella biologia della preferenza del cibo espandendo la nostra comprensione del collegamento tra i processi ormonali e l’assunzione di cibo”.