L’Herpes Zoster, noto anche come Fuoco di Sant’Antonio, è un processo infiammatorio a carico del derma causato dal retrovirus della Varicella. L’insorgenza dell’Herpes Zoster non ha alcuna correlazione con il clima o la stagione, ma emerge, come l’Herpes Simplex, spesso a causa di stress o traumi.

Il virus dell’Herpes Zoster condivide con il Simplex la struttura: è infatti un virus con un DNA a doppia elica, e si attiva, a differenza del simplex, solo in soggetti che sono stati colpiti da varicella zoster. Normalmente è eliminato naturalmente dal corpo ma rimane latente nel ganglio adiacente al midollo spinale che ne causa la riattivazione.

L’Herpes Zoster può essere molto doloroso: l’eruzione causata dal virus può essere piuttosto estesa, con una maggior recidiva in soggetti immunodepressi. Il trattamento del fuoco di Sant’Antonio consiste nella somministrazione di farmaci anti retro virali, quali l’aciclovir e, nei casi più dolorosi, di analgesici (se vuoi scoprire i rimedi naturali clicca qui). Il consiglio è di trattare immediatamente il rush per ridurre i tempi di guarigione che variano da tre a cinque settimane.

photo credit: muscolinos via photopin cc