L’herpes può essere scatenato da due virus: l’Herpes simplex 1 (HSV1) che è comunemente noto come herpes labiale oppure dall’Herpes simplex 2 (HSV2) che invece tende ad interessare la zona genitale. Nonostante il termine herpes labiale possa far intendere che le conseguenze del virus possano interessare solo le labbra, in realtà ad essere prese di mira potrebbero essere altre zone come quella del contorno della bocca, la base delle narici oppure altri punti del volto. Raramente il virus labiale colpisce anche la zona genitale.

Una delle caratteristiche più fastidiose dell’herpes è che esso tende fortemente ad essere recidivo: ciò è dovuto al fatto che una volta preso il virus e una volta che esso ha scatenato le sue reazioni, non viene semplicemente debellato ma solo tenuto a bada. Esso continuerà ad annidarsi in alcune strutture nervose e a rimanere latente finché alcune circostante non gli permetteranno di ripresentarsi.

L’herpes si manifesta, solitamente, come una chiazza eritematosa, che dà prurito e che in breve tempo si ricopre di vescicole che confluiscono a grappolo. Il loro contenuto è inizialmente limpido ma poi tende a diventare più torbido. Dopo circa una settimana le vescicole si rompono e lasciano spazio alla formazione di croste.

Herpes: cause

Le cause che possono scatenare l’herpes labiale possono essere molto varie: si va dalla comparsa del ciclo mestruale alla gravidanza e all’allattamento; l’herpes può comparire anche come conseguenza dello stress oppure quando si prende troppo sole. Altra causa piuttosto comune può essere la presenza di processi infettivi, che compromettono le difese immunitarie e favoriscono quindi la ricomparsa dell’herpes.

L’herpes genitale può invece essere trasmesso attraverso i rapporti sessuali (siano essi orali, vaginali oppure anali) ma anche attraverso i baci, lo scambio di oggetti sessuali. Il virus può essere trasmesso anche dalla mamma al bambino durante il parto.

Herpes: rimedi naturali

Accanto alle terapie farmacologiche, che devono essere prescritte dal medico, esiste una serie di rimedi naturali che possono aiutare a combattere l’herpes, soprattutto se esso tende ad essere costantemente recidivo. Grazie ad alcuni rimedi che si possono preparare in casa, infatti, è possibile stroncare sul nascere l’herpes quando iniziamo ad avvertire i primissimi sintomi della sua comparsa.

Uno dei primi alleati contro il fastidio herpes può essere il ghiaccio. Applicare un cubetto sulla parte interessata, quando si inizia ad avvertire il primo fastidio, può essere di aiuto per rallentare la crescita delle vescicole. Utilizzarlo invece sulle ferite infiammate consente invece di calmare il fastidio e il prurito. Il cubetto di ghiaccio andrebbe applicato per circa dieci minuti ogni ora.

Tutti o quasi tutti dovrebbero avere in casa almeno una bustina di the. Ebbene, applicarla sulla zona interessata dall’herpes, quando è ancora calda e umida dopo l’uso, impedisce al virus di diffondersi.

Contro l’herpes può essere di aiuto anche l’alcool. Basta applicarne qualche goccia su un batuffolo e picchettare leggermente sulla ferita, facendo attenzione a non toccare le parti non interessate dall’infezione.

Infine, si segnalano le proprietà curative del sale: basta applicarne una piccola quantità sull’herpes e lasciare agire per pochissimi istanti (uno o due minuti al massimo). È vero che questo metodo può creare qualche fastidio ma è indubbiamente molto efficace e le vescicole dovrebbero sparire nel giro di due giorni al massimo.