L’ Herpes labiale è tra le patologia più diffuse nel genere umano: in Italia, 1 persona su 3 dichiara di aver sofferto almeno una volta nella vita di questo fastidioso problema ed il 15% degli adulti dichiara di aver avuto almeno una recidiva erpetica nell’ultimo anno.

L’agente responsabile delle “febbri” è l‘ Herpes simplex virus di tipo 1 (HSV-1), di cui il 90% della popolazione è portatrice. Le prime manifestazioni dell’ Herpes labiale consistono in un fastidioso pizzichio che preannuncia la formazione vescicole. Nel giro di qualche giorno queste si asciugano, lasciando quindi posto alle tipiche crosticine gialle. Nel giro di una settimana/10 giorni l’ Herpes labiale tende infine a scomparire, spesso senza bisogno di trattamenti specifici.

Quando il virus infetta soggetti che non l’hanno mai contratto in precedenza, si verifica la così detta infezione primaria, a seguito della quale il virus penetra nelle terminazioni nervose, rimanendo in uno stato latente per il resto della vita; salvo poi riattivarsi di tanto in tanto in concomitanza con fattori quali stress (fisico o mentale), sbalzi ormonali, malattie da raffreddamento o influenza, traumi locale (interventi odontoiatrici, chirurgia estetica, rasatura, ecc.), esposizione a temperature estreme ed esposizione ai raggi ultravioletti.

Purtroppo non esiste trattamento farmacologico in grado di debellare il virus in maniera definitiva. Una volta contratto bisogna dunque rassegnarsi a convivere con cicliche recidive. Per prevenire l’ Herpes labiale, alleviarne i sintomi e velocizzarne la risoluzione, esistono tuttavia una serie di rimedi naturali che possono venirci in aiuto. Tra questi, i più efficaci risultano:

ECHINACEA: in pomata o estratto, grazie alle sue proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie, l’echinacea costituisce un ottimo rimedio per accelerare la guarigione ed alleviare i fastidi derivanti dall’ Herpes.

OLI ESSENZIALI: in particolare quelli estratti da geranio ed eucalipto (da applicare direttamente sulla zona), Melaleuca (Tea Tree Oil), Ravensara aromatica e Eucalyptus raviata (da assumere per via orale).

ESTRATTO DI EQUISETO: consigliato in caso di Herpes labiale per via del suo contenuto di silice organica, sostanza in grado di aiutare l’organismo a ristabilire l’equilibrio delle cellule danneggiate.

MELISSA: se applicata come impacco, è in grado di dare sollievo da prurito e dolore.

SALSAPARIGLIA: gli infusi preparati con la radice di questa pianta sono ottimi per preparare impacchi da applicare direttamente sulla zona colpita; in alternativa è possibile acquistala sotto forma di tintura madre, da assumere.

GHIACCIO: applicare un cubetto di ghiaccio sulla zona interessata dall’ Herpes aiuta a rallentare la formazione di vescicole e offre immediato sollievo da fastidi e prurito.

Per prevenire la comparsa di recidive, è inoltre consigliabile proteggere le labbra dai raggi del sole con appositi prodotti e fare molta attenzione all’utilizzo di stick (terreno fertile per il virus) che potrebbero provocare una nuova eruzione a guarigione avvenuta.