Le tipologie di geranio sono numerose, variabili in colore, forma e dimensione dei fiori, nel portamento, nel rapporto foglia-fiore, e nelle screziature del fogliame e quindi possono adattarsi a vari usi e tipi di giardino. In base alle nostre esigenze e desideri, che si tratti di creare un’aiuola, di realizzare una bordura o un parco, di arredare un ampio spazio d’interno o un terrazzo, troveremo sicuramente nel geranio la cultivar che meglio si adatta a realizzare i nostri progetti.

Normalmente il geranio è proposto in vasi o ciotole per arredare balconi e terrazzi, ma il suo impiego si può estendere anche al giardinaggio in piena terra. Molte delle nostre città, soprattutto quelle turistiche, propongono vivaci fioriture estive di ceramica scambi in ciotola o in consociazione (cioè con piante di specie diverse) d’arredo di balconate o aiuole del centro. La grande proliferazione di fiori e foglie consente un uso soprattutto di riempimento di grandi spazi a terra o per creare barriere o cascate di verde e fiori. Ecco qui alcuni esempi per realizzare un giardino naturale o un terrazzo variopinto.

UN GIARDINO NATURALE CON I GERANI

Molti angoli dei nostri giardini appaiono spesso vuoti o spenti; potrebbe essere indicato il geranio tappezzante a fioritura ricorrente, come il G. macrorhizum  che tende a coprire ampie superfici esposte al sole che magari con qualche sasso affiorante. Scegliamo le varietà di geranio fiore piccolo, molto ramificate e con lunghi rami ricadenti. Con poche piante di geranio, unita a qualche erbacea perenne come lavanda, èhlox, viola e mesebriantemo avremo realizzato un giardino rustico o un giardino roccioso.

Un sentiero in sabbia o ciottoli completerà la piccola realizzazione ricreando un angolo naturale e spontaneo.

UN TERRAZZO VARIOPINTO

Quando progettiamo o semplicemente immaginiamo la composizione di piante da mettere sul terrazzo, tendiamo a rappresentare un’imitazione della natura, una riproposta della campagna, mostriamo, cioè, il desiderio di ricreare attorno a noi, all’interno delle nostre abitazioni, uno spazio di relax naturale, pulito. Queste composizioni floreali, questi desideri di natura possono essere soddisfatti anche con delle micro realizzazioni in ciotole e fioriere, su un piccolo balcone o un terrazzino.

Per realizzare questi sogni floreali bastano quindi spazi anche modesti e un numero limitato di piante; è importante, però, che la scelta sia oculata.  Il geranio sarà sempre protagonista principale, l’elemento centrale attorno al quale ideare queste composizioni: essendo una specie molto resistente si manterrà in buone condizioni di vegetazione e fioritura che durerà a lungo anche in caso di condizioni avverse (forti venti, condizioni climatiche particolarmente siccitose),  fino a prevalere, in alcuni casi, sulle specie vicine.  La gamma di specie primaverili oggi disponibile è veramente molto vasta. Da qualche anno, ai vasi, ciotole e cassette contenenti solo gerani si vanno sostituendo composizioni miste, molto decorative e con effetti gradevoli. In molti garden center è addirittura possibile acquistare direttamente composizioni già pronte, in cassetta o in ciotola.