In Italia sono almeno 4 milioni le persone affette da diabete, una vera epidemia in costante evoluzione. Oggi, 14 novembre 2013, si celebra proprio la Giornata Mondiale del Diabete, organizzata da IDF (International Diabetes Federation), organizzazione internazionale composta da 200 associazioni di oltre 160 paesi, che rappresenta milioni di persone affette da diabete, le loro famiglie e i professionisti sanitari.

Una giornata dedicata all’informazione, alla sensibilizzazione e alla prevenzione di questo disturbo in crescente aumento in ogni parte del mondo e che vede protagoniste associazioni come Diabete Italia, l’Associazione tra le Società Scientifiche dedicate allo studio e cura del diabete, le Associazioni di volontariato dei pazienti adulti e dei pazienti pediatrici e le Associazioni degli operatori professionali del settore, in una sinergia d’azione nei confronti della patologia diabete che, come riconosciuto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite costituisce un problema sociale per il mondo e pone una seria minaccia alla salute del pianeta, al pari di HIV/AIDS, tubercolosi e malaria.

L’attenzione si porrà sulla principale forma di diabete mellito, il diabete tipo 2, prevenuta agendo in maniera ‘scientificamente corretta’ sullo stile di vita, apportando cambiamenti  nelle abitudini alimentari e dedicandosi maggiormente all’attività fisica.

La Giornata Mondiale del Diabete si articola in appuntamenti di rilievo regionale o nazionale e centinaia di eventi a livello locale: ‘glicemie in piazza’, incontri di informazione, passeggiate, dibattiti. Per scoprire il programma degli eventi in tutta Italia, cliccate qui.

photo credit: Pink Sherbet Photography via photopin cc