Si celebra il 16 ottobre 2012 la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, che quest’anno la FAO ha deciso di dedicare alle “cooperative agricole che nutrono il mondo”.

Sono oltre un miliardo le persone che nel mondo soffrono la fame e la Giornata dell’Alimentazione è un evento che ha lo scopo di sensibilizzare sull’argomento e sull’importanza dell’agricoltura come mezzo di reperimento principale del cibo nel mondo.

Sono proprio le cooperative agricole il modo migliore per poter porre fine alla fame nel mondo, ma a queste deve anche affiancarsi un ripensamento delle strategie alimentari che possano assicura la sicurezza alimentare e un basso impatto ambientale grazie alle tecniche di coltivazione non intensiva.

José Graziano da Silva, direttore della FAO

Ogni giorno i piccoli produttori di tutto il mondo continuano a dover affrontare ostacoli che impediscono loro di cogliere i frutti del loro lavoro e di contribuire alla sicurezza alimentare, non solo per loro stessi ma per tutti, tramite una partecipazione attiva nei mercati. Tuttavia, infrastrutture insufficienti e un accesso limitato ai servizi, informazione, risorse e mercati, cui si aggiunga la scarsa rappresentanza nei processi decisionali, impediscono la valorizzazione di questo potenziale.

Per questo nell’edizione del 2012 della Giornata Mondiale dell’Alimentazione le protagoniste saranno le piccole cooperative, strutture uniche e insostituibili nel loro genere, soprattutto laddove le risorse sono scarse e mancano le infrastrutture. Solo attraverso un sostegno economico e sociale a queste strutture sarà possibile attenuare gli effetti negativi delle crisi alimentari o di altro tipo.