Il ginseng è una pianta dalle cui radici si ricava una serie di estratti che hanno varie proprietà benefiche e curative. L’uso del ginseng è millenario ed è soprattutto in Cina che esso viene impiegato all’interno della medicina tradizionale.

Si tratta di una droga costituita da radici disseccate, che hanno un sapore inizialmente amaro e poi dolce, e che sono tendenzialmente piccanti. Il suo nome, ginseng, deriva dalla parola cinese rensheng, che in italiano si traduce come “uomo” e gli è stato affibbiato probabilmente perché le sue radici ricordano molto una figura antropomorfa.

Ginseng: le proprietà

Questa preziosa pianta, dalle cui radici si ricavano gli estratti cui si accennava poco fa, è principalmente costituita dai seguenti elementi:

  • vitamine (B1, B2, C in particolar modo)
  • oli essenziali e oligoelementi (magnesio, calcio, fosforo e ferro)
  • polisaccaridi (panaxani)
  • principi attivi ginsenosidi (saponine triterpeniche)

Ginseng: gli utilizzi

Il ginseng è considerato notoriamente come una droga tonica, in grado di andare a rinforzare in modo molto efficace il sistema immunitario, le capacità fisiche e mentali dell’organismo oltre che alle sue capacità di resistenza. Il ginseng, inoltre, sembra essere in grado di andare a stimolare il sistema nervoso centrale, in modo che si possano ottenere delle risposte ottimali a stimoli sia interno sia esterni.

Gli estratti derivanti dalla radice del ginseng permettono anche di liberare cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, in modo da poter reagire molto meglio allo stress psicofisico della vita di tutti i giorni.

Il ginseng sembra essere efficace anche dal punto di vista del diabete: alcuni studi avrebbero infatti dimostrato che esso, grazie alle sue proprietà, inciderebbe positivamente su chi ne è affetto. Ciò è dovuto al fatto che il ginseng contiene ginsenosidi e panaxani, due sostanze che conferiscono proprietà ipoglicemizzanti.

Non meno importante, sembra che il ginseng abbia anche degli ottimi effetti afrodisiaci e che, proprio per questo motivo, sia in grado di stimolare l’erezione maschile.

Fra gli altri utilizzi che si può fare del ginseng vi sono certamente: il miglioramento dell’appetito, la fortificazione della bocca e dello stomaco, l’utilizzo come antiossidante antinfiammatorio antipiretico e anticancerogeno.