Non è sempre detto che per tornare in forma sia necessario effettuare esercizi cardio o ad un ritmo elevato: lo sanno bene tutti coloro che praticano la ginnastica dolce, delle forme di esercizio che vengono praticate per il benessere fisico, seguendo varie metodologie. Le più conosciute sono lo Yoga, il metodo Feldenkrais, l’antiginnastica di Thérèse Bertherat, l’Eutonia, il Tai Chi Chuan e il metodo Pilates. Si tratta di tecniche apprezzate sia dai giovani che dalle persone più anziane, poiché la delicatezza dei movimenti consente a chiunque una pratica quotidiana degli insegnamenti.

PERCHE’ LA GINNASTICA DOLCE?

Sotto il termine di Ginnastica Dolce sono riunite discipline molto diverse tra loro, che tuttavia sono accomunate dallo sviluppo di una consapevolezza corporea e che perseguono l’obiettivo di raggiungere una fluidità dei movimenti tale da renderli eleganti e funzionali. L’effetto positivo di queste tecniche è quello di distribuire ogni sforzo su tutto il corpo, riducendo e prevenendo i dolori e le tensioni causate dalla ripetitività di molti dei nostri gesti quotidiani, dovuti a uno stile di vita sedentario o anche solo al naturale processo di invecchiamento.

Queste forme di ginnastica, inoltre, migliorano la respirazione, rendendola più capace e profonda, e favoriscono così un miglior rapporto tra la mente e il corpo. Non a caso, queste tecniche inducono anche un maggiore benessere psicologico ed emotivo: il modo in cui ci muoviamo, infatti, ha ripercussioni profonde anche nel modo in cui percepiamo noi stessi. Essere maggiormente consapevoli delle nostre potenzialità fisiche è gratificante e ci infonde maggiore fiducia.

COS’E’ L’ANTIGINNASTICA?

Se vi state chiedendo che cosa sia l’antiginnastica, si tratta di una tecnica fatta di movimenti minimi, lenti e misurati, il cui scopo è quello del riequilibrio muscolare ed aumentare la consapevolezza dei propri gesti. Durante una lezione di antiginnastica ci si concentra sul proprio corpo, cercando di individuare le tensioni muscolari e di attenuarle rilassando la muscolatura. Con l’antiginnastica si impara a respirare, camminare e muoversi in modo fluido e tonico.