Le piante adatte al clima mediterraneo sono quelle, in genere, in grado di resistere ai periodi di siccità (che coincidono con i periodi più caldi), alle piogge autunnali e invernali e al caldo estivo (che può raggiungere i 37°C). Per tutte queste ragioni, nella maggior parte dei casi crescono bene dalla primavera fino all’autunno.

Le regioni che presentano questo clima sono quelle dei litorali mediterranei e le relative zone di influenza. Le piante che vi crescono spontaneamente hanno foglie di consistenza resistente e non caduche.

Tra le specie più indicate per questo clima ricordiamo il pino italico o da pinoli (Pinus pinea), il cipresso (Cupressus sempervirens), il corbezzolo (Arbutus unedo), l’olivo (Olea europaea), il leccio (Quercus ilex), la ginestra (Spartium junceum), la lentaggine o viburno (Viburnum tinus) e la palma nana o a ventaglio (Chamaerops humilis). Altrettanto indicati sono gli arbusti da clima temperato, purché poco esigenti per quanto riguarda l’umidità, oltre alla maggior parte delle piante perenni e annuali dei climi temperati e gran parte di quelle dei climi tropicali.