Dal Ministero della Salute arriveranno nuove strette sul fumo e le sigarette: in ricezione della nuova direttiva europea  in materia, il governo italiano e il Ministro Beatrice Lorenzin sono pronti per introdurre delle nuove modifiche alle regole già esistenti, mettendo a punto la bozza di quello che sarà il nuovo decreto legislativo.

Tra i nuovi provvedimenti farà il suo ingresso anche il divieto di fumare in automobile quando si viaggia con bambini e donne incinte e lo stesso sarà per gli spazi esterni degli ospedali, ma non è finita qui: tra le novità verranno integrate anche pene più severe per i trasgressori che venderanno dei prodotti del tabacco ai minori – anche con controlli ai distributori automatici – i quali possono rischiare anche revoca della licenza di vendita per l’attività.

Le nuove disposizioni, che dovrebbero essere approvate dal Consiglio dei Ministri entro la metà del prossimo settembre, vedranno un ulteriore divieto che riguarda le aromatizzazioni: le bionde infatti non potranno più essere vendute con qualsiasi aroma, tanto meno quelle al mentolo, ma non saranno escluse le bionde con additivi che promettono dei benefici per la salute ed effetti energizzanti.

Le novità riguarderanno anche i pacchetti: secondo le nuove regole sarà vietato vendere i pacchetti da 10 sigarette, che in genere rappresentano la versione considerata più “appetibile” dai giovani in quanto in genere costano di meno, ma a cambiare sarà anche l’aspetto esteriore di questi. Nei nuovi pacchetti, infatti, il nome della marca sarà sempre meno evidente mentre faranno il loro ingresso delle pubblicità choc con immagini forti a colori e frasi per indurre il tabagista a smettere di fumare, corredato anche da tanto di numero verde per chiedere un eventuale aiuto e informazioni. Così facendo risulterà occupato il 65% della superficie del pacchetto, dove invece non compariranno più le indicazioni circa gli ingredienti contenuti nelle bionde, considerati ingannevoli in quanto non sarebbero meno di 40 le sostanze cancerogene presenti nel tabacco.

L’ultima novità, ma non meno importante, riguarderà anche le sigarette elettroniche: da sempre oggetto di discussione, il nuovo decreto chiede che le bionde elettroniche dovranno essere dotati di meccanismi che evitino gli spargimenti di liquido – contenente nicotina – con anche chiusure a prova di bambino.