Smettere di fumare è un processo lungo e difficile che coinvolge il potenziale ex fumatore sia a livello psicologico che fisico.

E sono anche tante le ricadute di coloro che provano e che poi ricadono nel vizio.

Per tutti coloro che stanno per affrontare questo lungo percorso un aiuto concreto arriva dalla frutta e dalla verdura.

Ad affermare il potere di questi alimenti è uno studio condotto dall’Universtiy of Buffalo che ha analizzato le abitudini alimentari di 1000 fumatori di età compresa tra i 25 e i 60 anni.

Sapevamo da studi precedenti che chi è in astinenza da sigarette per meno di sei mesi consuma più frutta e verdura rispetto a chi fuma ancora. Tuttavia, non sapevamo che i fumatori che fanno altrettanto hanno più possibilità di smettere

dichiara Gary A. Giovino, ricercatore a capo dello studio, che ha individuato nelle frutta e nella verdura il segreto per smettere di fumare in via definitiva.

Questo sarebbe dovuto alle fibre contenute in questi alimenti che incidono sulla voglia di fumare in due modi: in primo luogo danno un maggiore senso di sazietà che porterebbe ad accendere la bionda più tardi rispetto ad altri cibi e, in secondo luogo, la verdura rende più sgradevole al palato il gusto del tabacco, contrariamente a come fanno altri alimenti come il caffè.