Fiorello nella sua esilarante imitazione della ex premiere dame Carla Bruni, definiva la forfora “formage grattugiat su la spall”,  nemica acerrima delle giacche scure,  è una delle cause di situazioni di imbarazzo più forti, soprattuttoper gli uomini che ne sono maggiormente colpiti. Fastidiosa conseguenza dell’eccessiva proliferazione di un lievito, il Pityrosporum ovale o Malassezia furfur, sul cuoio capelluto, unita ad alterata secrezione delle ghiandole sebacee.

Stress, cattiva alimentazione, abuso di alcol, cambio di stagione e conseguente indebolimento del sistema immunitario sono alcune delle cause di questa forma di dermatite che, in certi casi, può raggiungere la patologia.

Poco aiutano gli shampoo specifici e antifungivi, perché spesso troppo aggressivi a causa dei tensioattivi presenti nelle loro formule. Più efficaci, invece, le mousse termosensibili, da applicare sulla cute asciutta lasciandole in posa per qualche minuto in modo che il principio attivo intervenga sul cuoio capelluto, per poi risciacquarli con acqua abbondante. Prevenire poi forfora e dermatite seborroica è possibile curando l’alimentazione ed evitando l’abuso di cibi grassi e bevande alcoliche, facendo attenzione a migliorare il proprio stile di vita ed evitando inutili situazioni di ansia.