Gli ingredienti attivi dei fiori possono essere estratti nell’olio ed usati esternamente come olio da massaggio o da aggiungere alle creme. I due metodi di estrazione sono l’infusione a caldo, usando il potere del calore, e l’infusione a freddo, usando la luce del sole.

OLII IN INFUSIONE

L’infusione a caldo è da preferirsi per le erbe speziate, inclusi lo zenzero e la cayenna, e le erbe a foglia, come il symphitum, la stellaria o il verbascum. Il metodo dell’infusione a freddo è spesso usato per le piante fresche con fiori delicati, come l’iperico, la camomilla, la calendula e il meliloto.

PREPARARE UN’INFUSIONE A FREDDO

Riempite un barattolo con i fiori o le foglie delle erbe. Versate al suo interno abbastanza olio vegetale fino a coprire completamente  il contenuto, chiudete il barattolo ermeticamente e agitate bene. L’olio di girasole o di semi d’uva sono buoni, ma il migliore è sicuramente l’olio d’oliva, perché non si inacidirà. Mettete il barattolo in un posto alla luce del sole per un mese, ricordatevi di agitarlo ogni giorno. Più luce solare ci sarà, e più forte sarà l’infusione. Scolate poi i fiori o le foglie, usando un colino. Per un’infusione più forte, rinnovate i fiori o le erbe dentro l’olio ogni due settimane. Il liquido ottenuto andrà poi versato dentro un barattolo ermetico, etichettato e conservato in un posto lontano dalla luce del sole fino ad un anno di tempo.

PREPARARE UNO SCIROPPO CON l’INFUSIONE A CALDO

Poiché lo zucchero non lavorato e il miele possono nascondere bene il sapore amaro di alcune erbe, gli sciroppi sono una buona soluzione per dare una medicina naturale per i bambini. Gli sciroppi sono ottimi per curare mal di gola e tosse.

Mettete 500 g di zucchero non raffinato o di miele biologico in un tegame ed aggiungete un litro di acqua. Fate scaldare e mescolate finché il miele o lo zucchero non si dissolvono completamente. Aggiungete 130 grammi di fiori. Fate scaldare lentamente gli ingredienti per 5 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate riposare il tutto per la notte. Infine filtrate e conservate lo sciroppo in un contenitore ermeticvo nel frigorifero o in una dispensa fredda. Lo zucchero agisce come conservante, così lo potete tenere per un periodo di 18 mesi senza problemi.