Coltivare, raccogliere, essiccare e conservare i fiori può essere di per sé un percorso di guarigione. E’ anche il modo migliore per conoscere le proprietà di molte piante officinali, anche se comprare i fiori può dare comunque buoni risultati.

COLTIVARE I FIORI

E’ abbastanza semplice coltivare fiori con proprietà benefiche per la salute, in parte perché molti di questi sono specie che crescono spontaneamente in natura e non hanno bisogno di troppe cure. Inoltre i loro profumi tengono spesso lontani gli insetti dannosi.

Coltivare i vostri fiori significa anche sapere esattamente come li avete fatti crescere, ovvero se in modo biologico e libero da pesticidi. Molti di questi sono comunemente considerati delle “erbacce”, come il trifoglio rosso o il robbio, che se lasciati senza cura possono facilmente colonizzare pezzi di terreno incolto.

RACCOGLIERE I FIORI

E’ meglio raccogliere i fiori quando solo al loro meglio, ovvero la mattina, quando è già spuntato il sole, e in un quantità che consenta loro di crescere ancora in modo semplice (insomma, non tagliateli o strappateli tutti insieme). Se state cogliendo fiori selvateci, assicuratevi di stare raccogliendo quelli giusti: per non sbagliarvi, è sempre meglio portarvi appresso un piccolo erbario che vi aiuti ad identificarli con sicurezza. Dovreste inoltre essere a conoscenza del fatto che alcune specie siano protette dalla legge e quindi tutelate.

ESSICCARE I FIORI

Per essiccare correttamente i fiori senza che ammuffiscano dovete assicurarvi di metterli in un ambiente ben arieggiato. Potete essiccarli in modo naturale, lasciandoli su un vassoio in un luogo secco e ben ventilato. Potete usare anche dei sacchetti di carta se state essiccando delle piccole quantità. Per i fiori, usare un forno ventilato è eccessivo (rischiate che le proprietà benefiche vengano volatilizzate nel processo), ma per le radici è un ottimo sistema, a patto che manteniate la temperatura molto bassa.

CONSERVARE I FIORI

Conservate i fiori in vasi ermetici ed in un ambiente buio, etichettateli e datateli. Se avete essiccato dei mazzetti, teneteli in un posto arieggiato e lontani dalla luce diretta del sole. Se preferite, però, potete anche conservare erbe e fiori freschi nel freezer. Questo metodo funziona bene per il prezzemolo e la melissa, che perdono la loro fragranza quando vengono essiccati. Per conservare le erbe sotto alcol si usano invece le tinture.