I fiori aromatici sono detti tali perché contengono olii essenziali che hanno profumi specifici e spesso terapeutici. L’uso di questi olii è da millenni a scopo rilassante, sedativo o stimolante.

L’AROMATERAPIA

Gli aromi hanno il potere di produrre reazioni emotive dentro di noi. Un odore ben distinto può riportare alla memoria esperienze positive o negative, grazie ad una memoria olfattiva molto sviluppata che associa il profumo che sentiamo ad esperienze ad esso collegate. L’aromaterapia si è sviluppata in gran parte dall’industria del profumo, prima come distillazione degli olii essenziali e poi con il mescolamento di questi olii con olii aromatici per produrre profumi gradevoli. La combinazione deglo olii è molto importante per l’aromaterapia, poiché gli effetti  degli olii individuali può essere magnificata dall’unione di olii diversi. Così accade anche per gli effetti terapeutici.

Nei primi anni Venti del XX secolo, il chimico francese René-Maurice Gattefosse stava lavorando nel laboratorio della profumeria di famiglia, quando si scottò malamente una mano. Tuffandola nel primo contenitore che aveva trovato vicino a lui, trovò che l’olio di lavanda era portentoso per le bruciature e aveva facilitato enormemente la guarigione. Gattefosse quindi cominciò a esaminare le proprietà terapeutiche  degli olii essenziali, e nel 1928 coniò il termine “Aromaterapia” per descrivere l’uso di olii aromatici per trattare problemi sia fisici che psicologici.

COS’E’ UN OLIO ESSENZIALE?

Si tratta di sostanze naturali e volatili, che posseggono proprietà medicinali ed un aroma distintivo. Gli olii essenziali evaporano facilmente, rilasciando il proprio profumo nell’aria.

IL MASSAGGIO CON GLI OLII ESSENZIALI

Gli olii essenziali sono molto concentrati e possono danneggiare la pelle se usati puri. Prima di usarli per il massaggio, diluiteli con un olio vegetale integrale, come l’olio di mandorle o di germe di grano. In generale, potete mescolare 1 goccia di olio essenziale in 10 millilitri o 2 cucchiai da cucina di olio essenziale , ma usatene di meno se notate delle reazioni sulla pelle.

Una volta diluiti, gli olii essenziali hanno una vita molto breve, così è meglio preparare piccole quantità di olii da massaggio da essere usati subito a seconda delle necessità che avete di volta in volta. E se è vero che per un massaggio terapeutico è meglio che vi affidiate a degli esperti terapisti, potete facilmente usare su voi stessi degli olii terapeutici per le giunture, per i raffreddori o per i dolori localizzati. Massaggiate il punto dolorante in modo gentile e poi lasciate riposare.