La maggior parte delle persone che lavorano hanno difficoltà a ritagliarsi dei momenti in cui possono dedicarsi all’allenamento.

Le scelte per chi ha un impiego a tempo pieno sono davvero limitate: le alternative sono solo al mattino o alla sera.

Il fitness al mattino si rivela però un problema per chi già deve fare un’alzataccia per andare a lavoro o per chi, comunque, non è molto avvezzo alla sveglia all’alba. La sera non è un momento molto indicato in quanto può provocare dei problemi di insonnia.

Qual è la soluzione?

La migliore soluzione in questi casi è quella di dedicare la pausa pranzo all’allenamento, per diversi motivi.

Ovviamente non si deve rinunciare al pranzo per fare fitness, le due attività possono essere perfettamente integrate. Mangiate qualcosa di leggero almeno un’ora prima di andare in palestra, come dei cereali o un frutto, il resto del pasto poi potrà essere fatto al ritorno, quando avrete bisogno di reintegrare le energie perse.

Inoltre diversi studi hanno dimostrato che fare attività fisica rilascia endorfine e predispone ad una maggiore attenzione e rende più produttivi. Facendo fitness in pausa pranzo, quindi, non solo gioverà alla vostra forma fisica, soprattutto ora che la prova costume è imminente, ma anche al vostro rendimento professionale.