E se non avete un giardino o volete far crescere la vostra verdura in una serra o una veranda? Molte persone, poi, per evitare i rischi di gelate improvvise, seminano le loro piantine al chiuso per poi travasarle in vasi o piantarle all’esterno. Tutto è possibile, basta adottare alcuni accorgimenti.

All’inizio della primavera molti tipi di verdura possono essere seminati e fatti germinare al chiuso, in una serra, un una struttura chiusa o in un propagatore. Una volta che i semi saranno germinati avrete poi bisogno di spazio e strumenti adatti a trapiantarli o a invasarli. Idealmente, dovreste mantenere una temperatura ambiente tra i 15°C e i 19°C, poiché temperature più basse rallenteranno la crescita e la messa delle radici.  Lo scopo è quello di dare alle piantine il giusto ambiente affinché poi non debbano soffrire dei repentini cambiamenti mentre stanno crescendo. Aspettate fino a metà primavera se piantate delle zucchine e dei fagioli.

LE CONDIZIONI PER LA GERMINAZIONE

Tutti i semi hanno bisogno di aria, calore, umidità e un po’ di luce per germinare. Quanto velocemente e quanto bene germineranno dipenderà da come riuscirete a controllare queste condizioni e dai tipi di semi che usate. I semi non germineranno se la temperatura è troppo alta o troppo bassa. Ma anche l’età del seme e le condizioni in cui è stato conservato determinano la sua probabilità di germinare o meno. Controllate sempre sulla confezione dei semi i suggerimenti sul periodo migliore in cui piantarli e la profondità a cui dovete inserirli nel terreno.

Vedremo prossimamente quali sono le regole d’oro per riuscire nella semina.