Ed ecco alcune regole d’oro per seminare le vostre piantine nei vasi.

  • Usate del compost da semina (mistura di terreno) fresco e ben sterilizzato. Non usate del compost ordinario per i vasi perché contiene troppi nutrienti che danneggeranno le radici appena formate.
  • Setacciate il terriccio per evitare i grumi. Questa operazione è particolarmente importante per le varietà di piante che hanno i semi piccoli.
  • Stabilizzate il terriccio delicatamente con uno speciale tampone  o con il fondo di un altro vaso o contenitore per rimuovere le sacche d’aria che si possono formare nel vaso e poi livellate il terriccio.
  • Umidificate il compost prima di seminare, mettendo i vasi in un vassoio con dell’aqua finché la superficie del terriccio non si scurisce per l’umidità. Continuate a umidificare in questo modo il terreno finché i semi non saranno germinati.
  • Inserite i semi sotto la superficie del terriccio, lasciando spazio a sufficienza tra seme e seme. Questo accorgimento vi consentirà di trapiantare poi le piantine in modo semplice e indolore.
  • Coprite i vasi o i vassoi con i semi con una pellicola di plastica trasparente e metteteli in una posizione calda e ben illuminata, ad esposizione diretta del sole, oppure in un propagatore. In alternativa, potete coprire i vasi con dei sacchettini di plastica trasparente che consentano il passaggio dell’aria. I semi che richiedono una germinazione al buio dovrebbero essere posizionati in un’antina o un armadio ben areato finché i semi non mostrano i primi segni di germinazione.
  • Dopo che i semi sono germinati, toglieteli dall’esposizione solare diretta e metteteli in una posizione comunque ben illuminata. Quando compariranno le prime vere foglie potrete trapiantarli.