Guardare film tristi può fare ingrassare: a dirlo una ricerca condotta da alcuni studiosi della Cornell University, negli Stati Uniti, secondo la quale guardare film strappalacrime può portare a mangiare il 55% di più rispetto a dei film comici o comunque più allegri.

Per dimostrare questa tesi i ricercatori hanno testato un gruppo di volontari i quali, con una scorta di snack, hanno guardato due film differenti, uno strappalacrime – “Love Story” – e uno più allegro, “Sweet Home Alabama” (“Tutta colpa dell’amore”). E il risultato non si è fatto attendere: “dopo la fine dei film ed essersi asciugate le lacrime” ha dichiarato uno dei ricercatori della Cornell University Brian Wansink “coloro che avevano guardato il film ‘Love Story’ avevano mangiato il 36% in più di popcorn”.

Un esperimento a quanto pare non bastava per arrivare alla conclusione quindi un secondo tentativo ha visto i ricercatori raccogliere i sacchetti di popcorn su pavimenti e cestini dei cinema per riuscire a capire quale film facesse consumare una maggior quantità dello snack fino a terminare la confezione. In questo caso sono stati presi altri due film, “Solaris” con George Clooney e il film di culto “Il mio grosso grasso matrimonio greco” e i risultati sono stati ancora più evidenti: chi aveva guardato la prima pellicola aveva consumato il 55% in più di popcorn rispetto a coloro che invece avevano scelto la commedia di Joel Zwick.

Ma secondo un ulteriore – ma precedente – studio dello stesso professor Wansink ha dimostrato che non solo i film strappalacrime sono pericolosi per il girovita: questo perché anche i film d’azione possono far aumentare l’appetito. “Con i film d’azione” ha spiegato il co-ricercatore, Aner Tal, “la gente sembra mangiare a ritmo con il film stesso”. Per questo motivo, per evitare di andare a mettere su qualche chilo di troppo il professor Wansink ha consigliato di “tenere gli snack fuori dalla portata di mano cercando di lasciarli in cucina e portando sul divano solo ciò che si intende mangiare” e tutti coloro che non riescono proprio a farne a meno allora sarà il caso di optare per le verdure o della frutta.